Oltre lo “stato di eccezione” L’abbandono del patrimonio edilizio come forma di “disobbedienza civile”

377

L’autore sostiene come l’abbandono del patrimonio edilizio, quando liberamente perseguito e non imposto da cause di forza maggiore, come accaduto nella recente pandemia, offra una interpretazione inedita del rapporto Architettura e Piano, nei termini della relazione Servo/Padrone.