Firespill

496

Il terremoto del 20 e 29 maggio 2012 ha colpito una porzione di territorio emiliano di grandi dimensioni, in un’area formata da 59 Comuni, di cui quattro capoluoghi, a forte vocazione produttiva, caratterizzata da piccole e grandi aziende agricole, da un’elevatissima concentrazione di attività industriali ed artigianali e dalla presenza di distretti produttivi, come il biomedicale, di rilevanza internazionale, causando danni economici per 12,2 miliardi di euro.