Ricostruire gli architetti: continuità e oblio nell’Italia post-fascista

265

Nelle vicende che hanno determinato il rapporto ambiguo tra architettura italiana e modernità, il secondo dopoguerra rappresenta un momento particolarmente decisivo. Condizioni economiche, tendenze politiche e ricerche estetiche affrontano in questo periodo rapide trasformazioni, intrecciando reciproche ragioni e producendo risultati tanto inaspettati quanto durevoli.